15 luoghi bizzarri e insoliti da visitare sull'isola di Man

Luoghi da non perdere e cose bizzarre da fare sull'Isola di Man, tra cui l'Old Fairy Bridge, un gigante Manx, monumenti antichi e la Magnetic Hill

di Chiara Bettison

Per me, l'Isola di Man è stata una meta di vacanza per molti anni e sono felice che ora sia casa mia. Sono stato a lungo affascinato dalla storia unica dell'isola che incorpora molti aspetti diversi. Ho raccolto storie, informazioni e immagini e sono lieto di condividere questa conoscenza per consentire ad altri di immergersi nell ''Altro Uomo' con i suoi siti nascosti e le sue storie non raccontate. È fondamentale condividere la bellezza della nostra isola per promuovere questo affascinante patrimonio.



significato di 888

1. Collina magnetica

Questa collina è probabilmente quella che attraverseresti senza pensarci due volte. Tuttavia, se ti fermi in prossimità del fondo della collina, mentre la strada curva leggermente con la piantagione davanti alla tua destra, noterai un monumento in pietra che indica Magnetic Hill, Ronague. Posiziona la tua auto in folle con il freno a mano disinserito e lasciati stupire mentre l'auto sembra risalire la collina. Funziona solo con il bel tempo, ma rimarrai affascinato dopo aver sperimentato la magia. Altro su Gravity Hills Sono stato centinaia di volte e mi piace ancora andarci, sentiti libero di prendere una palla di plastica per dissipare la teoria magnetica, ma ricorda che è una strada pubblica e le macchine passano lì - LA SICUREZZA PRIMA DI TUTTO. Consiglierei di tenere il piede sopra il freno mentre la velocità aumenta in modo piuttosto brusco. Si prega di accendere anche le luci di emergenza poiché potrebbero passare altre auto.
Guarda un video su come arrotolare Magnetic Hill qui.
Ubicazione: tra Ronague e la Tavola Rotonda. Guardalo su Google Maps .



L'originale Fairy Bridge è nascosto tra gli alberi lungo un sentiero pubblico.

2. Il vecchio ponte delle fate

Molti conoscono il Fairy Bridge, ma meno noto è il 'vero' Fairy Bridge situato sul Middle River vicino a Kewaigue. Il ponte più nuovo è stato designato tale da alcuni che lo ritenevano più adatto ai turisti che visitano l'isola, ma la vera magia e il mistero circondano questo ponte più antico. Purtroppo molte persone stanno lasciando oggetti non biodegradabili sui ponti, quindi mentre ti incoraggiamo ad andare a rendere omaggio (Lay Mie Moonjie Veggey - Buon giorno piccola gente in Manx Gaelic), forse un regalo di fiori, conchiglie o solo un desiderio sarebbe la cosa migliore per mantenere la casa delle fate una bellezza naturale.



Ubicazione: alla periferia di Douglas, vicino alla Kewaigue School. Guardalo su Google Maps .
Maggiori informazioni sull'Old Fairy Bridge e un video che mostra come trovarlo .

3. Wallabies che vivono allo stato brado

Negli anni '60 una coppia riproduttiva di wallaby è sfuggita ai propri confini al Curragh's Wildlife Park e, sebbene non sia una specie autoctona, è certamente diventata una specie naturalizzata. Ora sono una fiorente popolazione e possono essere visti in tutto il nord dell'Isola di Man. Cosa c'è di meglio di una giornata trascorsa a avvistare wallaby, senza dover viaggiare dall'altra parte del mondo?

Wallaby nei Ballaugh Curragh. Credito fotografico: Jay Houghton



Oggi più di 120 di questi immigrati australiani vivono nell'area che circonda il parco e sono spesso visti sui sentieri, nei campi e talvolta sulla strada. Il momento migliore per vederli è la mattina presto o la sera presto. È durante questi periodi che pascoleranno in aree aperte.

Ubicazione: vicino alle riserve naturali di Sartfield e Ballaugh Curragh. Sebbene sia gratuito visitare e osservare questi sfacciati immigrati, considera di lasciare una donazione al Manx Wildlife Trust che ha costruito e gestisce le riserve. Guardalo su Google Maps .
Altro su Manx Wallabies: A Walk on the Wild Side e Wallabies sull'isola di Man

Antico cerchio di pietre e luogo di sepoltura che si affaccia su Port Erin

4. Cerchio di pietre neolitiche di Meayll Hill

Questo monumento archeologico unico risale al 3500 a.C. circa ed è composto da 12 camere funerarie con 6 passaggi d'ingresso che conducono a ciascuna coppia di camere. Molti piccoli reperti sono stati scoperti durante gli scavi qui e le persone hanno anche riferito di strane sensazioni durante la visita a questo antico monumento. Per altri siti antichi e neolitici sull'isola leggi questo post. E puoi vedere il cerchio di pietre al solstizio d'inverno qui .

Posizione: da Port Erin, prendi la strada Ballafurt verso Cregneash e troverai l'insegna 'Mull Hill' o Meayll Hill Circle sulla tua sinistra circa a metà strada. Da Cregneash, prendi la strada a corsia singola da Howe Road verso Port Erin. Il sito sarà alla tua destra. Il sito è in cima a una salita in collina, quindi indossa scarpe robuste e indumenti adeguati. Guardalo su Google Maps .

Stare con un piede sul piatto nordamericano e uno su quello europeo a Niarbyl.

5. Faglia di Niarbyl

Scendendo verso la riva di Niarbyl, molti mancheranno la linea diagonale a destra della baia mentre ti rivolgi verso il mare che rappresenta il punto di collisione di due antichi paleocontinenti: Avalonia, dove si trova l'odierna Inghilterra, e Laurentia, che contiene l'attuale Nord America e Scozia. Arrampicandosi sulle rocce, si può stare sulla linea di faglia di Lapetus Suture, con un piede in Nord America e uno in Inghilterra, senza bisogno di costosi biglietti aerei/marittimi per lasciare la nostra bella Isola. Maggiori informazioni su questa linea di faglia .

Luogo: Niarbyl a Dalby. Guardalo su Google Maps .

Dall'interno della Camera Obscura puoi vedere una rappresentazione dal vivo a 360 gradi del lungomare di Douglas.

6. Camera oscura

Ci sono ancora alcune camere oscure in giro per il mondo, ma nessun'altra con undici obiettivi come quella trovata su Douglas Head. Costruita nel 1892 per la fiorente industria turistica di Manx, la complessa serie di specchi e obiettivi della fotocamera attirava i voyeuristici turisti vittoriani, offrendo loro una vista panoramica a 360 gradi di Douglas attraverso immagini in movimento. Questi sono ancora operativi oggi e quando la bandiera sventola la Camera Obscura è aperta. Altro sulla Camera Oscura .

Ubicazione: Douglas Head a Douglas, fuori Fort Anne Road. Guardalo su Google Maps .

Questo ponte è solitamente sommerso dalle acque del bacino idrico di West Baldwin. Credito fotografico: Nicholas Bradley

7. Villaggio perduto di West Baldwin

Quando il bacino idrico di West Baldwin è stato originariamente progettato, nel sito suggerito c'era la piccola questione di un villaggio. Una volta costruita la diga e riempita l'acqua, il villaggio si perse per sempre negli abissi. Tuttavia, quando il livello dell'acqua scende, a volte si possono vedere comignoli, tetti e un ponte che fanno capolino sopra il livello dell'acqua come promemoria del villaggio perduto di West Baldwin. Maggiori informazioni sulla costruzione del serbatoio .

Nota: il villaggio di West Baldwin era in realtà un gruppo di tre fattorie piuttosto che una comunità più ampia.

Ubicazione: bacino idrico di West Baldwin (Injebreck). Guardalo su Google Maps

Il ponte del bacino idrico di West Baldwin. Credito fotografico: Simon Williams

8. Gigante mannese (Arthur Caley)

Arthur Caley era certamente un gigante di un uomo, nato nel 1824, alto 7 piedi e 11 pollici e pesante 28 pietre. L'isola ospita ancora alcune eredità del suo tempo qui, tra cui le porte particolarmente alte dell'hotel Sulby Glen per accogliere la sua grande struttura; c'è anche un ritaglio di giornale sul grande uomo incorniciato sul muro. In Regaby c'è Rose Cottage, a prima vista solo un cottage normale ma sul cancello c'è una grande mano verde - le punte delle dita rappresentano la sua altezza - davvero sorprendente.

A quanto pare il signor Caley ha lavorato qui in giardino per un po' di tempo. La mano collaborativa può essere trovata nel Murrays Motorcycle Museum. I suoi stivali sono ancora conservati nel seminterrato del Manx Museum insieme a un secondo set delle sue mani fuse e una sua riproduzione fotografica a grandezza naturale.

Il pezzo montato a mano in cima al palo del cancello al Rose Cottage di Regaby è un vero e proprio calco della mano di Arthur Caley. Le punte delle dita sono posizionate all'altezza esatta in cui si sarebbe alzato, poco meno di due metri e mezzo.

Tanto mistero circonda la sua scomparsa quanto la sua vita - inizialmente si pensava che fosse morto a Parigi nel 1852, in realtà continuò a esibirsi a New York sotto un nome diverso fino al 1889. La morte di Parigi era solo un'elaborata truffa assicurativa... forse la sua i segreti erano grandi quanto l'uomo stesso? Altro su Arthur Caley .

Sedi: mostra di Arthur Caley al Manx Museum di Douglas. Su questa mappa di Google, vedi le porte all'interno del Sulby Glen Hotel & Pub che conducevano al cottage in cui viveva. Poi vai a Regaby per vedere il calco della sua mano sul cancello del Rose Cottage. Si prega di ricordare che questa è una residenza privata. Guardalo su Google Maps

Corrins Tower (aka Corrins Folly) è un monumento dedicato alla moglie defunta e ai due figli di Thomas Corrin.

9. La follia di Corrin

Questa torre situata in cima alla collina di Peel fu costruita nel 1806 per Thomas Corrin. Proprio accanto alla torre ci sono le tombe della moglie e dei figli del signor Corrin, sepolti in questo suo luogo preferito. La torre stessa è alta 4 piani e gran parte dell'interno è occupata da un pilastro centrale. Lapidi e iscrizioni commemorative possono essere viste in tutta la torre con i ricordi dei membri defunti della famiglia Corrin. Sebbene l'esterno della torre sia accessibile, l'interno è accessibile solo con il permesso del Manx Heritage Trust. Maggiori informazioni sulla Torre di Corrin .

Posizione: Corrin's Folly è a Peel. Guardalo su Google Maps

come fai a sapere quando raccogliere le patate

Si dice che il pozzo e le fondamenta dell'edificio della chiesa di Maughold provengano dal monastero che un tempo sorgeva qui.

10. Pozzo e monastero nella chiesa di Maughold

Il cimitero della chiesa di Maughold offre un'affascinante esplorazione pomeridiana grazie alle sue numerose tombe uniche: la tragedia del marinaio prussiano, il memoriale di Hall Caine e le numerose croci vichinghe e celtiche che si trovano ancora lì. Tuttavia, percorrendo il sagrato, non si possono non notare le fondazioni di una serie di edifici con un notevole pozzo anch'esso visibile.

Il sagrato della chiesa era infatti il ​​sito di un antico monastero intorno al VII secolo e queste fondamenta sono di Keeills legate a questo. Stare al lato di queste chiglie e non si può dubitare del motivo per cui questo sito è stato utilizzato come luogo principale per la chiesa paleocristiana sull'Isola di Man. I panorami sono a dir poco divini.

Ubicazione: Maughold Church Yard a Maughold. Guardalo su Google Maps

La giostra di epoca vittoriana a Silverdale è alimentata dalla pompa dell'acqua prelevata dalle miniere di Foxdale.

11. Giostra ad acqua vittoriana di Silverdale

Cosa potrebbe esserci di più magico che saltare su una tradizionale giostra ad acqua dell'era vittoriana? Questa è una delle prelibatezze che ti aspettano nella bellissima Silverdale Glen. Con una manovella puoi influenzare il flusso dell'acqua attraverso la ruota per creare la potenza necessaria per far girare la giostra. Fai attenzione mentre sali e scendi perché può accelerare improvvisamente e farti cadere! Ci sono vari cavalli/barche, ecc. su cui cavalcare, perché non provarli tutti? Maggiori informazioni sul carosello di Silverdale .

Ubicazione: Silverdale Glen. Guardalo su Google Maps

La tomba di Samuel Ally, uno schiavo riportato sull'Isola di Man ma morto da uomo libero all'età di 18 anni

12. Tomba degli schiavi

Questa tomba si trova sul retro del cortile della chiesa di Old Braddan e potrebbe essere facilmente persa. Tuttavia, un esame più attento rivela l'interessante storia associata alla tomba di Samuel Ally, un ex schiavo riportato dalle Indie occidentali dal colonnello Mark Wilks, un tempo proprietario di Kirby Mansion. Ironia della sorte, Samuel è stato liberato, ma muore poco dopo all'età di soli 18 anni. L'iscrizione recita:

SAMUEL ALLY Africano originario di Sant'Elena. Morì il 28 maggio 1822 all'età di 18 anni. Nato schiavo ed esposto in tenera età alle influenze corrotte di quello stato infelice, divenne un modello di VERITÀ e PROBITÀ per i più fortunati di qualsiasi paese o condizione. Questa pietra è eretta da un Maestro grato alla memoria di un fedele servitore che ha ripagato il dono della Libertà con attaccamento illimitato.

Ubicazione: cortile della chiesa di Old Braddan. Guardalo su Google Maps . I giornali dell'Isola di Man riportano sulla tomba

Si dice che la collina e la scogliera di Port Erin assomiglino a un gigante addormentato con la testa semisommersa dal mare.

13. Gigante addormentato

Quando scendi a Port Erin nessuno può negare i magnifici panorami che ti aspettano. Scendendo verso la stazione delle scialuppe e il vecchio Centro Biologico Marino c'è anche un panorama che molti non notano. Questo dovrebbe essere il posto letto di un gigante Manx apparentemente mezzo sommerso dall'acqua. Nella sua orbita c'è una vecchia miniera che sale dal livello del mare, con un naso e anche un cipiglio visto. Dai libero sfogo alla tua immaginazione...

Località: Port Erin. Guardalo su Google Maps

I cavalli sul cancello di Coan Reayrt sono decisamente maschi.

sono numeri angelici di dio

Proseguendo lungo la A23 Mount Rule Road da Strang a Peel, oltrepasserai una proprietà sulla tua destra che normalmente non noteresti. Un esame più attento rivela una curiosa anomalia sui cancelli di metallo che sicuramente ti farà ridere. Entrambi i cancelli raffigurano cavalli da tiro e i cavalli sono entrambi 'ben dotati'. Un piccolo scherzo del proprietario o del gatemaker? In ogni caso mi fa sempre sorridere quando passo.

Posizione: vedi sopra per la descrizione. Vedi posizione su Google Maps

La pietra nel muro che circondava la chiesa di San Pietro era davvero un palo da frustare?

15. Pietra da montare a San Pietro

A molti bambini cresciuti a Onchan sono state raccontate storie del 'posto di fustigazione' nella chiesa di San Pietro e temevano che se si fossero comportati male avrebbero potuto scoprirne il vero uso. La realtà è che probabilmente era il luogo di sepoltura di un vecchio capo tribù con questa pietra usata come indicatore. Altro su questo .

Ubicazione: grande lapide in pietra costruita nel muro che circonda la chiesa di San Pietro a Onchan. È ben visibile e accessibile dal marciapiede che lo costeggia. Vedi la posizione su Google Maps

L'artista dell'Isola di Man Alice Quayle ha creato questa mappa illustrata che mostra dove si trova ciascuna delle località dell'isola. Alice offre stampe di questo design e di altri (inclusi i miei nomi norreni preferiti sull'Isola di Man) attraverso sua pagina Facebook . La trovi anche su Collegato .

Per ulteriori idee sulle attrazioni locali, dai un'occhiata a The Unique Weekend Itinerary: Isle of Man e 13 Spooky & Haunted places on the Isle of Man .

Articoli Interessanti