La storia della musica gospel

Storia della musica gospel

C'è un'immagine stereotipata della musica gospel che la cultura moderna continua a dipingere. Siamo condizionati a pensare ai servizi esuberanti e positivi delle chiese afroamericane. C'è gioia nella canzone, energia nell'esibizione e molta partecipazione del pubblico da parte della congregazione. È vista come una meravigliosa alternativa all'approccio solenne di altre chiese: un'opportunità per lodare Dio con grande sentimento.

Tuttavia, c'è molto di più in questo stile musicale di un appassionato botta e risposta e un coro che la pensa allo stesso modo. Il gospel afroamericano è stato con noi per decenni e si è evoluto notevolmente durante il XX secolo. Ci sono diversi stili e influenze che possiamo vedere nella musica contemporanea. Può essere limitato alle sale delle chiese nella cultura popolare, ma in realtà è molto più vario e di vasta portata. Inoltre, mentre possiamo sentire positività e gioia nelle canzoni, l'origine di questa musica e il significato più profondo sono più significativi.



Cos'è la musica gospel?

La musica gospel è un genere di musica cristiana che di solito ha una voce dominante (spesso con un forte uso dell'armonia) con testi cristiani o biblici.



Cos'è la musica gospel tradizionale?

La musica gospel tradizionale è scritta per esprimere una convinzione personale o comunitaria riguardo alla vita cristiana afroamericana.

la ricetta del sapone alla lavanda si scioglie e si versa

Qual è lo scopo della musica gospel?

Lo scopo della musica gospel è elevare e incoraggiare i credenti cristiani e predicare il Vangelo di Gesù Cristo attraverso la musica con la speranza di portare la salvezza ai non credenti.



La musica gospel gioca un ruolo più importante nell'evoluzione della musica nera di quanto si possa immaginare

Quando gli storici parlano di storia della musica nera in America , spesso seguono una linea temporale di stili e influenze molto simile. C'è l'idea che la musica moderna e la cultura popolare siano state pesantemente influenzate dall'ascesa del rock 'n roll. Queste canzoni della metà del ventesimo secolo non sarebbero nate senza l'influenza di artisti black rhythm and blues. Più andiamo indietro lungo questo filo, più ci addentriamo nel blues e nel ragtime del sud. Sebbene questa sia un'importante linea temporale musicale, non è l'unica strada nella storia della musica afroamericana.

Gli artisti neri moderni dell'R&B e delle scene urbane possono spesso far risalire le loro influenze ai cantanti soul e agli artisti R&B della metà del secolo. Alcuni approfondiscono la musica delle loro chiese e comunità. Tutto questo riconduce a un legame profondamente radicato con la musica gospel.

L'influenza dello spiritual afroamericano sulla musica gospel

La musica gospel come la conosciamo è iniziata negli anni '30, ma le radici possono essere viste molto prima negli stati del sud. Le comunità afroamericane della fine del XIX secolo si riunivano nelle loro chiese per lodare e cantare spirituali e inni commoventi. Il potere del messaggio e del ritmo della musica veniva spesso fuori attraverso il battito delle mani e il pestaggio dei piedi ancora visti nelle chiese fino ad oggi. Prima di allora, quegli spirituali erano una parte importante della cultura degli schiavi. Gruppi di schiavi cantavano insieme mentre lavoravano nelle piantagioni, scegliendo spesso vecchie canzoni legate alla loro fede. Per alcuni, questo era poco più di un modo per sentirsi più vicini a Dio durante le difficoltà. Per altri, i canti e le armonie comuni creerebbero legami tra i lavoratori. C'era anche l'uso della canzone come mezzo di comunicazione segreta.



L'evoluzione della musica gospel dopo l'emancipazione e le nuove comunità del nord degli Stati Uniti

I compositori afroamericani hanno continuato a utilizzare temi biblici e storie della storia nera nel tempo dell'emancipazione e oltre. Lo sviluppo della musica gospel è stata un'evoluzione di questo stile quando le comunità afroamericane si sono trasferite nelle città e nelle società più urbane all'inizio del XX secolo. Questa era una continuazione della loro connessione tra musica e fede. Il canti gospel portato nelle nuove chiese di queste città del nord.

La diversificazione della musica gospel nera in questa nuova età dell'oro

C'erano quattro stili distinti di musica gospel che si svilupparono nell'età d'oro del gospel dagli anni '30. Il gospel tradizionale ha preso le canzoni e gli inni e li ha dati a un coro più grande. Ha seguito l'approccio più minimalista che ci si aspettava quando la comunità si è riunita in una canzone.

Il gospel contemporaneo ha cambiato questo e ha permesso agli artisti solisti di farsi avanti e raccontare le loro storie da soli. Gli stili di quartetto hanno visto gruppi di cantanti cantare queste canzoni in armonie più strette, qualcosa che sarebbe poi emerso in altri stili musicali. Poi c'era lo stile di lode e adorazione. Questo è quello a cui molti outsider pensano immediatamente quando immaginano i cori gospel. Questa miscela di stili riunisce il coro, il solista e le risposte della congregazione.

Alcuni storici notano anche la connessione tra i cosiddetti santi rulli della chiesa cristiana protestante e la musica religiosa nera degli artisti gospel degli ultimi giorni. Non c'è nessun collegamento musicale qui. Tuttavia, c'è lo stesso senso di necessità di esprimere vividamente una connessione con Dio durante un periodo di adorazione.

La musica gospel ha continuato a crescere ma non ha mai perso di vista le sue radici

Il suono della musica gospel nera potrebbe essersi evoluto notevolmente in questo periodo, ma i fondamenti sono rimasti gli stessi. Un ministro di Filadelfia di nome Charles Albert Tindley è stato determinante in questa evoluzione nella prima parte del XX secolo. Ha composto inni che avrebbero offerto lo stesso messaggio e connessione spirituale con un nuovo stile di accompagnamento musicale. Queste canzoni provenivano da inni, spirituals e storie di tempi di disuguaglianza, difficoltà e sofferenza nelle piantagioni e nelle comunità del sud. Tutti quei decenni dopo nel nord, le comunità urbane emancipate hanno ancora dovuto affrontare disuguaglianze, difficoltà e sofferenze nella lotta per i diritti civili. In molti modi, la musica gospel era un modo per riconnettersi con il passato e rafforzare la loro fede. Contribuì a rafforzare la sensazione che Dio fosse con loro nei momenti migliori e nei momenti peggiori.

L'influenza di Thomas A. Dorsey e Mahalia Jackson sull'evoluzione della musica gospel

Thomas A. Dorsey era un compositore di blues e jazz e figlio di un predicatore battista della Georgia. Ha anche contribuito a sviluppare la voce della comunità afroamericana nella musica moderna. Il suo lavoro ha preso l'ethos del gospel classico e della musica sacra e l'ha portato via dai luoghi di culto. Il Vangelo è uscito per le strade e ha catturato l'orecchio dell'uomo comune che vive in queste grandi città. C'era la sensazione che la musica religiosa nera avesse bisogno di essere ascoltata in modo più ampio; per non essere confinato.

Dorsey non sarebbe riuscito senza la voce di Mahalia Jackson a dare vita e anima alle parole. Si esibivano agli angoli delle strade di Chicago e portavano il suono alla gente in un modo completamente nuovo. Successivamente, avrebbero formato un collegamento con la Convenzione Nazionale dei Cori e Cori Gospel. Jackson divenne una delle voci più riconoscibili e appassionate della musica gospel dell'epoca. Viene spesso definita la Regina del Vangelo a causa del suo ruolo nel suo primo sviluppo, della sua influenza sugli altri e del suo talento. Ascoltatori e colleghi si stupirebbero della sua energia e del suo tono. Il suo lavoro avrebbe presto ispirato molti altri a portare avanti il ​​genere. A un certo punto, è stata anche annunciata come la donna nera più importante d'America a causa del suo lavoro e del suo attivismo per i diritti civili.

Anche gli stili musicali e i suoni sono cambiati mentre il secolo continuava - e non tutti i ministri ne erano contenti

Si è verificato un passaggio dal tradizionale al contemporaneo. Per cominciare, il suono della musica gospel si è concentrato sulle voci del coro o del solista. Alcune chiese userebbero un accompagnamento d'organo di base e poco altro. Presto la chitarra iniziò a entrare nella performance, aprendo la strada a un tocco più contemporaneo alla musica. Suoni blues e chitarre a scorrimento in acciaio hanno dato alla musica un nuovo vantaggio.

Per molti di noi, questa evoluzione della musica gospel nera sembra meravigliosamente organica e positiva. La crescita del genere e l'aumento della creatività dei suoi artisti hanno fatto sì che il successo mainstream sarebbe seguito. Ha senso che compositori e cantanti raggiungano un pubblico più ampio e diffondano il loro messaggio. Questo è qualcosa che vediamo ancora oggi con la miscela di messaggi cristiani nella musica contemporanea. Tuttavia, alcuni leader della chiesa non erano d'accordo con questo approccio. Ad alcuni ministri non piaceva questa nuova forma di musica religiosa nera a causa dei suoi legami con la musica profana. Sentivano che diminuiva la spiritualità e il significato degli inni.

Questo è uno dei motivi per cui c'era una critica così forte ad Andraé Crouch a metà del 20 ° secolo. Andraé Crouch ha preso il posto di Dorsey come principale compositore di canzoni gospel a metà del ventesimo secolo. Ha contribuito a portare il genere in una nuova direzione ed è stato anche visto come un'influenza sul movimento Jesus Music dell'epoca. È stato ispirato a rendere rilevante la musica gospel e ha continuato a fondere il tradizionale e il secolare. Ciò ha portato a molte critiche da parte dei leader della chiesa che non amavano l'approccio laico. Tuttavia, il suo lavoro è stato venerato da coloro che lavorano nel settore e ha vinto molti premi nel corso della sua vita.

La musica gospel è finalmente diventata mainstream negli anni '60, in gran parte grazie ad Aretha Franklin.

A questo punto, molti artisti e musicisti si erano impadroniti del suono e dello stile della musica gospel nera. Alcuni degli artisti più famosi degli anni '50, '60 e oltre si sono ispirati alle loro connessioni con la religione e la chiesa. La musica gospel non è diventata davvero mainstream fino agli anni '60. Aretha Franklin ha portato lo stile nella sua musica e il gospel è stato presto un successo con un pubblico più ampio. Ancora oggi, Think rimane una delle canzoni più popolari e conosciute dell'epoca. Un anno dopo, nel 1969, il compositore Edwin Hawkins vinse un Grammy per il suo lavoro su O Happy Day, una canzone che avrebbe venduto milioni di copie.

le migliori canzoni gospel nere

Aretha Franklin passerà sicuramente alla storia come una delle cantanti gospel più familiari e influenti di tutti i tempi. Era un'artista che riusciva a mettere insieme i migliori elementi di gospel tradizionale e musica contemporanea . Nel 1973, dopo il successo nazionale come cantante laica, Aretha vinse un Grammy Award per la migliore interpretazione Soul Gospel per la sua interpretazione di Incredibile Grazia. Il suo lavoro non ha mai attenuato la forte influenza della chiesa né il messaggio della sua fede. Tuttavia, è stata anche in grado di creare musica che coinvolgesse un pubblico globale. È diventata una star in tutto il mondo e la sua morte è stata una grande perdita per il mondo della musica. Non è una sorpresa che canti gospel avrebbe avuto un ruolo così importante nella sua musica. Ha cantato nella chiesa battista di suo padre da bambina ed è stata aperta sulla sua fede durante tutta la sua carriera. Il suo primo album, Songs of Faith ha iniziato una straordinaria carriera di 62 anni.

Musica gospel nera moderna e stili contemporanei urbani

La musica gospel moderna si è ulteriormente adattata per soddisfare un pubblico giovane. Alcuni dei lavori vocali e delle armonie sono più complessi e gli arrangiamenti si sono discostati dalle vecchie tradizioni. Eppure, ci sono molti di questi elementi distintivi originali. Se diamo uno sguardo più da vicino agli artisti contemporanei più in generale e all'influenza del gospel sulla musica R&B e blues, vediamo piccoli accenni della tradizione afroamericana in tutti i tipi di opere di vari generi.

Quando consideriamo la storia della musica gospel in America, dobbiamo anche guardare al gospel contemporaneo urbano. Non è raro che artisti con forti convinzioni religiose si rivolgano a forme musicali secolari per esprimersi. Le rock band cristiane sono uno sbocco importante per alcune comunità che non sempre si sentono rappresentate nella musica moderna. Il gospel contemporaneo urbano ha fatto proprio questo per i cristiani afroamericani di una fascia demografica più giovane. Era musica popolare, da classifica, con una miscela di stili R&B e messaggi gospel. Il genere ha raggiunto un pubblico più ampio perché era così strettamente legato alla musica contemporanea urbana. Gli artisti potrebbero utilizzare ritmi e melodie simili e adattare i testi per offrire temi più religiosi.

Il nucleo della musica gospel vive oggi attraverso molti artisti e generi.

L'influenza di musica gospel nera diffuso in lungo e in largo nel 20 ° secolo - dai cantanti mainstream agli atti urbani - il tutto mantenendo un forte legame con la chiesa. Inoltre, il 21° secolo sta attualmente assistendo alla crescita del genere rap gospel. Ma al centro, la musica gospel più tradizionale e sentita rimane nelle chiese della comunità afroamericana. Le comunità di tutti gli Stati Uniti possono ancora incontrarsi ogni domenica per riunirsi in preghiera e canto. I testi di quei vecchi inni e spiritual sono ancora cantati e apprezzati oggi.

L'influenza ora trascende la cultura, la razza e la nazionalità. Possiamo vedere elementi della musica gospel e soul negli artisti di tutto il mondo. Molte delle più grandi star del mondo, bianche o nere che siano, devono in qualche modo il loro suono e il loro successo all'emergere della musica gospel.

Articoli Interessanti